La ragazza dal volto d’ambra

ragazzadalvoltodambra

Di Leda Melluso

Gli appassionati del romanzo storico si lasceranno affascinare da quest’opera che riporta il lettore a Pelermo felicissima, alla corte di Federico II, in un medioevo in cui altrove la cultura è mortificata dalla fame, dalla superstizione, dalla sete di potere, mentre a Palermo è protagonista presso la corte dell’Imperatore, stupor mundi.

Federico coltiva la letteratura, la musica e la poesia quanto la cultura scientifica, circondato da uomini di potere coltissimi, come Pier delle Vigne e Andrea Filangeri, il suo medico. Una sera, a palazzo, una danzatrice audace, dal volto velato gli si avvicina ed osa rivolgergli la parola. Federico è stregato dal fascino di lei e la vuole con sé nella propria stanza.

Dopo una fugace notte d’amore, l’indomani lei è sparita, custode di un segreto inquietante. Federico scopre che si tratta della figlia di un temibile nemico politico, l’emiro Muhammad ibn ‘Abbad e, spinto dalla paura che si voglia attentare al suo potere, decide di trovare la ragazza ad ogni costo ed eliminarla.

Tutto intorno c’è un’Europa dominata da monarchi assoluti, come il Papa che richiede insistentemente a Federico aiuti militari per la prossima crociata in Terra Santa. Vedremo Amina, la ragazza misteriosa, fuggire, preoccupandosi del padre e prendendosi cura del figlio (figlio di Federico!), sia per le strade di Palermo, sia per le viuzze di Monreale, sia per le roccheforti arabe che resistettero eroicamente all’assedio, alle stragi e alle deportazioni imposte dall’Imperatore, descritto senza sconti come sanguinario e violento.

Incuriosisce e incanta questo spaccato di cultura, di vita quotidiana non solo della corte di Federico II, ma soprattutto dei suoi diretti sudditi, succubi o ribelli, sottomessi allo strapotere dell’Imperatore, oppure eredi di ben altra cultura, quella araba, a cui non solo la Sicilia ha legato gran parte della propria identità.

 

La ragazza dal volto d’ambra
di Leda Melluso

Longanesi
ISBN 8830420948

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna