Palermo: ratificato il contratto di servizio tra il Comune e la Rap

Orlando: "Si apre una nuova pagina per Palermo"

PALERMO, 7 agosto - E' stato firmato nel tardo pomeriggio di ieri il contratto di servizio tra il Comune di Palermo e la Rap. Il contratto, che era stato approvato dal Consiglio comunale il 23 luglio scorso, ha avuto quindi la sua ratifica definitiva con la firma, nella sede dell'assessorato all'Ambiente, del vice presidente di Rap Maria Concetta Orlando e del dirigente del Servizio Ambiente del Comune Francesco Fiorino.

"Con la firma del contratto di servizio - commenta il sindaco di Palermo Leoluca Orlando (nella foto) - il Comune ha fatto la sua parte e così si può aprire una nuova pagina per Palermo. Tocca ora alla Rap predisporre un piano industriale che preveda una profonda riorganizzazione, il pieno utilizzo del personale e la sostituzione di quei macchinari andati distrutti o comunque spariti nel corso della fallimentare gestione Amia".
"Oggi si conclude un percorso lungo e difficile – afferma il presidente della Rap Sergio Marino - ma interpretato con grande senso di responsabilità istituzionale e politica da chi governa la città anche a dispetto di una informazione spesso poco chiara e che ha generato confusione in tutti i cittadini. Adesso la Rap potrà diventare, poco per volta, ma giorno dopo giorno, l'Azienda della città, riconosciuta dalla stessa città, e su questo piano il CdA non ammetterà alcuna forza interna contraria, programmando infatti già da settembre una profonda ristrutturazione dei servizi. Pertanto il servizio avrà il posto che gli compete, mettendo i privilegi da parte".

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna