Questione rifiuti: l'assessore Grippi ribatte alle dichiarazioni di Capizzi

Grippi: ''Ci siamo attivati sin da subito per sanare le emergenze riscontrate"

MONREALE, 8 novembre – Non si fa attendendere la replica dell'assessore all'Igiene Urbana Salvatore Grippi, in risposta alle dichiarazioni rilasciate in questi giorni sui quotidiani online dal consigliere Piero Capizzi sulla questione rifiuti: "Ciò che non si poteva risolvere durante l'amministrazione Capizzi dovremmo forse risolverlo noi, a pochi mesi dal nostro insediamento?". 

L'assessore Grippi, insediatosi a tal proposito da poco più di un mese, ha tenuto a precisare che già da dall'inizio del proprio mandato, lo scorso giugno, il sindaco Arcidiacono aveva posto in evidente attenzione la risoluzione di tutte le problematiche legate alla gestione della raccolta rifiuti. "E' del tutto inutile fare proclami su social o organi di stampa - ha continuato Grippi - molto più importante è invece unire le forze e impegnarci tutti con concretezza per cercare di risolvere una questione di tale difficoltà, cosa che l'attuale amministrazione sta già facendo. Il consigliere Capizzi dimentica forse che per mesi e mesi le strade di Monreale sono rimaste piene di cumuli di rifiuti e che, nel tentativo di trovare una soluzione, si è dovuti ricorrere a procedure straordinarie che fino a questo momento noi abbiamo voluto evitare". 

"Se oggi si sono verificati dei disagi nella procedura di raccolta è stato a causa della chiusura delle discariche. Problema che, è evidente, prescinde da noi e che investe numerosissimi comuni dell'Isola. Nonostante ciò, abbiamo cercato di fronteggiare queste emergenze, aiutati dal personale della ditta che si occupa della raccolta. Per quanto riguarda, invece, la percentuale di raccolta differenziata che, secondo Capizzi, era arrivata al 40%, devo ribadire che questo  non corrisponde ai dati ufficiali provenienti dal dipartimento regionale Rifiuti della regione Sicilia secondo cui, piuttosto, la raccolta differenziata per il comune di Monreale è al di sotto del 20%". 

Sulla scorta della dichiarazione dell'assessore Grippi si aggiunge anche quella dell'assessore ai Tributi Luigi D'Eliseo, che afferma: "Nel mese di aprile scorso, l'ufficio Tributi aveva trasmesso la proposta di deliberazione del piano finanziario del servizio rifiuti e la relativa rateizzazione della TARI per l'anno 2019, che prevedeva la possibilità di effettuare il pagamento in tre rate: due di acconto nei mesi di maggio e luglio e una di saldo a fine anno. Il consigliere Capizzi, che in quel periodo rivestiva la carica di sindaco, piuttosto che badare alle finanze delle famiglie monrealesi e deliberare in Giunta la rateizzazione della TARI, preferì lasciarla nei cassetti, in evidente contrasto con lo stato di dissesto finanziario del comune. L'amministrazione Capizzi avrebbe dovuto avere la responsabilità di adottare tutte le azioni necessarie per evitare ulteriori aggravi finanziari dell'Ente e, non meno grave, in spregio alle esigenze delle famiglie che devono programmare le proprie finanze". 

 

Commenti  

#1 Lino 2019-11-08 09:30
Signor grippi ad aquino i contenitori davanti la scuola ancora non vengono tolti dopo due mesi di chiamate fatte alla sua nuova somministrazion e, non penso ci voglia tanto
Risultato? I cassoni sono ancora lì insieme alla spazzatura e i ratti... mentre i bambini ci camminano sopra x andare a scuola .
E giustamente noi residenti dovremmo pare la tari giusto? Ma tanto l'importante che i signori amministratori la loro piazza in centro la fanno brillare , attendiamo qui nel degrado ma presto ci muoveremo in maniera diversa se continuano questi disservizi....
Citazione
#2 Lino 2019-11-08 11:50
Vergogna pubblicate ciò che pansa il cittadino!!!!!! !!!!!!!
Citazione
#3 Lino 2019-11-10 20:34
Siete assurdi non date libertà di espressione.... .
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna