Borghi Schrò e Borzellino, presentato all'Ars emendamento per l'acquisizione al patrimonio del Comune di Monreale

Caputo: “Se l'Ars darà l'ok, possibile avviare la ristrutturazione dei due borghi agricoli”

PALERMO, 9 dicembre - I due borghi rurali, Schirò e Borzellino, con annesse strutture, attrezzature e pertinenze dovranno transitare dal patrimonio dell'Esa a quello del Comune di Monreale. È quanto previsto da un emendamento a firma del presidente della Commissione parlamentare "Attività produttive" dell'Ars, Salvino Caputo, primo firmatario dell'emendamento che è stato approvato all' unanimità..

 «Da anni aspettiamo - ha aggiunto Salvino Caputo - risorse per potere salvare i due prestigiosi borghi rurali dallo stato di degrado in cui versano per destinarli allo sviluppo della agricoltura dell' intero comprensorio della valle dello Jato. Complessità burocratiche e scontri di competenze hanno impedito di potere utilizzare i nove milioni di euro destinati agli interventi strutturali sui due borghi agricoli . Se il Parlamento darà il voto finale all'emendamento, sarà possibile recuperare le somme e avviare la ristrutturazione dei due borghi agricoli».

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna