''Sarà la festa dei monrealesi'': ecco il programma completo dei festeggiamenti per il SS. Crocifisso

E' stato presentato oggi in Sala Rossa: tra gli altri eventi anche i The Kolors in concerto il 2 maggio

MONREALE, 22 aprile – E festa sia. E' stato ufficializzato alla stampa, in una conferenza appositamente tenutasi in Sala Rossa, presso il Palazzo di Città, il programma completo che coinvolgerà la cittadina monrealese nel periodo dei tradizionali festeggiamenti in onore del simulacro del SS. Crocifisso.

Seduti al tavolo d'incontro con i rappresentanti delle testate giornalistiche locali il sindaco Alberto Arcidiacono, gli assessori Pupella, Sardisco e Naimi, nonché il presidente del consiglio comunale Marco Intravaia, il presidente della IV commissione consiliare Angelo Venturella e il presidente dell'associazione ''Festeggiamenti del SS. Crocifisso'' Salvatore Modica. Un programma (visionabile in copertina) composito, studiato, elaborato a dovere per celebrare nel migliore dei modi la festa più identitaria della cittadina normanna, giunta ormai alla sua storica 396a edizione, la prima a tutti gli effetti – dopo ben due anni di stop causa emergenza sanitaria – sotto l'amministrazione Arcidiacono. Un palinsesto nel quale non potevano certamente mancare tutti quanti gli elementi più tradizionali e sentiti dell'intera manifestazione: ''tamburinari'', banda musicale per le vie del paese, sfilate di gruppi folkloristici e di carretti sicialiani, spettacoli e giochi pirotecnici torneranno ad alimentare il clima di festa monrealese. Notizia certamente più attesa è la conferma – dopo le diverse indiscrezioni venute fuori nelle scorse settimane – del concerto del rinomato gruppo The Kolors sul palco di piazza Guglielmo II, nella prima serata del 2 maggio.

''E' la nostra prima festa, come amministrazione, ma quel che più conta è che è la prima festa dopo la pandemia – ha affermato il primo cittadino Arcidiacono – questo è stato senz'altro la motivazione che ci ha spinto a mettere in campo tutte le nostre forze e tutto il nostro entusiasmo affinché la macchina organizzativa funzionasse nel miglior modo possibile. Ci siamo affidati all'umore della gente, al sentimento dei concittadini. Ognuno di noi ha investito e coinvolto quante più persone possibili perché accanto alla manifestazione di fede ci fosse una cornice di gioia che accompagnasse la 396a edizione della festa''. Uno sforzo non indifferente dal punto di vista economico, al quale si è certamente dovuto far fronte con un contingentamento di forze, tanto della cassa comunale (per cui, come ammesso nel corso della conferenza stampa, si preventiva una spesa complessiva intorno ai 40 mila euro), quanto di sponsor privati e associazioni.

''Un momento di rinascita per la nostra città – sono le parole del presidente del consiglio comunale Intravaia – credo che tutto si svolgerà nel migliore dei modi e che la gioia sia il sentimento principale che accompagnerà tutto quanto l'evento''. Parole di ringraziamento sono state spese dall'amministrazione all'indirizzo dell'associazione culturale ''Festeggiamenti SS. Crocifisso'' e al lavoro che anche nelle prossime settimane verrà svolto dalla Polizia Municipale e dalla Protezione Civile, considerando anche il numero di visitatori che giungerà nella cittadina per godere delle giornate di festa.  Tanta voglia di normalità, ma anche un appello - lanciato dall'amministrazione - alla prudenza da parte di tutta la cittadinanza, nonostante la cessazione dello stato d'emergenza sanitaria. 

Al Rustico - Altofonte
Sala - Banner piccolo - Altofonte
Alotta-Altofonte