Associazioni in prima linea, funziona bene la rete di aiuti alla cittadinanza

Dall'amministrazione un sentito ''grazie'' e un appello a fare ancora di più

MONREALE, 25 marzo – E' una vera e propria catena di solidarietà quella che da circa dieci giorni ormai opera infaticabilmente sul territorio monrealese per garantire a quelle fasce di cittadinanza maggiormente lese dalle purtroppo necessarie misure restrittive anti-Covid 19 un approvigionamento di beni di prima necessità.

Impegno che, per quanto già incredibile perché fondato sulla collaborazione tra associazioni - rende noto l'amministrazione -, può ancora maggiormente estendere il proprio raggio d'azione con il coinvolgimento di chiunque voglia prestarsi. Anelli infrangibili di questa rigida catena di soccorso sono sicuramente la Caritas Diocesana, l'Associazione Asfa Onlus di Diego Mannisi - che cura un bene confiscato alla mafia assegnato dal Comune di Monreale -, le diverse associazioni presenti nel territorio, tra le quali ad esempio la Chiesa degli Avventisti. Anche il mondo del calcio a 5 monrealese (rappresentato da Monreale C5 e Atletico Monreale, coordinate dal delegato regionale Maximiliano Birchler), stringendosi in un abbraccio virtuale attorno alla cittadinanza, si è reso protagonista di una consistente donazione di quasi trecento chili di pasta da distribuire. 

A tutto questo si aggiunge un'altrettanto consistente donazione di pane che ogni giorno tre panifici di Monreale (Tusa, Campanella e il forno Litria a cui si aggiunge saltuariamente anche il panificio Castelluccio) realizzano, sommando il prodotto del proprio lavoro alle derrate alimentari in distribuzione. Colonna portante di questa grande macchina è una vera e propria rete di dati quotidianamente raccolti da una squadra di impiegati comunali (a lavoro dalle 8 alle 19). Dati che successivamente danno il là alla effettiva distribuzione di beni alimentari affidata agli autisti del Comune con il fondamentale supporto della protezione civile Overland di Damiano Leccadito - arrivando addirittura a conteggiare una media di circa 100 domicili al giorno -.

L'invito del Comune a questo punto, come fa sapere l'assessore Ignazio Davì, è quello di estendere il raggio d'azione della macchina solidale, scortata dal supporto di chiunque voglia prestare la propria mano d'aiuto, tanto a livello di associazioni quanto a livello di privati cittadini. L'obiettivo è certamente quello di fornire chi ha estrema necessità di quei beni non facilmente reperibili. 

Il Comune di Monreale ha attivato questo servizio dalle ore 8 alle ore 19 dal lunedì al sabato. Possibile chiamare i numeri 335-5331619 / 366-6193037

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH