‘’Giornata Nazionale contro il bullismo’’: premiato l’attore-regista monrealese Angelo Faraci

Il riconoscimento è avvenuto sabato nel comune di Giarre

GIARRE, 10 febbraio – Nella giornata di sabato, alla presenza dell’amministrazione comunale – promotrice dell’evento, attraverso l’assessore alla Cultura, Patrizia Lionti e il sindaco Angelo D’Anna  – e delle istituzioni locali, il monrealese Angelo Faraci ha ricevuto un premio per l’impegno sociale svolto, in seguito al progetto cinematografico “Don’t be silent”, cortometraggio che denuncia il fenomeno del bullismo.

Oltre a sensibilizzare le nuove generazioni sulla piaga sociale, che affligge ancora oggi la società, il progetto cinematografico, affronta tematiche rilevanti come quelle del femminicidio e dell’omofobia ribadendo, ancora una volta, l’incipit di Ciò che non ti ho detto 3, fiction in uscita nel mese di maggio che ha abbracciato – per volere dello stesso regista – il centro storico normanno durante le riprese, il 6 dicembre scorso (leggi qui l’articolo). Momenti toccanti durante il riconoscimento, alla presenza degli allievi delle scuole locali e della giornalista Patrizia Tirendi: “Non restate in silenzio, parlate, denunciate. Ne vale della vostra vita” ha affermato Angelo Faraci esprimendo fortemente il suo dissenso nei confronti di chi, per timore, preferisce tacere e subire certe violenze.

Presente alla cerimonia, lo sceneggiatore Giuseppe Romano, il direttore della fotografia Christian La Piana, l'assistente di produzione/segretaria di dizione Rosaria Lo Porto, l'amministratore di produzione Maria Antonina Macaluso, oltre che la compositrice delle musiche di Don't be silent Sarah Ricca, seguita dall’intero cast dell’agenzia ”Ancora cinematografica/Club” di Lando Buzzanca - Della Valle, costituito da Gabriella Giuffrida, al primo grande esordio, Yvonne Messina, Giorgia Mangano, Alisea Catanzaro, Ilaria Adornetto, Ausilia Patanè, Rosalinda Di Lorenzo, Davide Sardina ,Alessia Leotta e Giorgia Mangano.

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH