Una notte da incubo nel Monrealese: alberi abbattuti, circolazione in tilt

Fortunatamente tempestivi gli interventi degli addetti ai lavori. LE FOTO

MONREALE, 14 dicembre – E’ stata una notte da tregenda, quella appena trascorsa, durante la quale, a causa delle impetuose raffiche di vento, si sono registrati danni a macchia di leopardo su diversi punti del territorio monrealese.

La situazione più critica, probabilmente, lungo la SP 57, la Palermo-San Martino delle Scale, dove nove grossi alberi sono stati abbattuti dalla tempesta di pioggia e di vento che a partire dalla tarda serata di ieri e per buona parte della notte, si è abbattuta sulla frazione montana
Per far fronte ai disagi, dal momento che la circolazione stradale è stata interrotta su diversi punti del territorio, dalle 22,30 fino alle 5 del mattino due squadre di volontari di Protezione Civile Overland guidati dall'assessore Nicola Taibi e dal referente dell'ufficio Protezione Civile del Comune di Monreale Filippo Modica, hanno operato sulla SP 57 di San Martino. Altri interventi, sempre per caduta alberi, sono stati eseguiti lungo la via Pezzingoli Alta, contrada Barone, via Cozzo del Pigno e SP 131 di Caculla. Gli interventi hanno avuto lo scopo di liberare le strade dai tronchi di alberi.

Alacre pure l’azione dei Vigili del Fuoco, chiamati per consentire il ripristino della circolazione e dei carabinieri di Monreale e della Polizia Municipale, impegnati su diversi fronti per regolare la viabilità. Danni, infine, pure lungo la scalinata di via Torres, sempre a causa del fortissimo vento che ha imperversato per diverse ore.
La situazione adesso, purtroppo, non è affatto alle spalle, anche perché le condizioni meteo non inducono, almeno per il momento all’ottimismo. Sono ancora diversi i punti che necessitano di un intervento per ripristinare la normalità.

 

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH