Un invito a cena per il restauro dell'organo della basilica di San Martino delle Scale

Un momento conviviale per raccogliere fondi al fine di restaurare lo strumento, ormai usurato dal tempo e dai topi. LE FOTO

SAN MARTINO, 5 novembre – Si è svolta ieri sera l'iniziativa, promossa ed organizzata dalla Forneria Messina in sinergia con i monaci dell’abbazia che, oltre al lauto ed apprezzato pasto serale, hanno potuto mostrare e far conoscere passo dopo passo ai membri dell'amministrazione presenti l'intero complesso abbaziale.

Dalla Forneria Messina è stata preparata una raffinata cena offerta  nel refettorio monastico, sovrastato dall’affresco di Pietro Novelli, sito nella parte settecentesca dell'abazia recentemente restaurata. L’evento si è concluso con  una degustazione di dolci tipici e di grappe pregiate. Significativa e ben nutrita la rappresentanza dell'Amministrazione Comunale, con gli assessori Luigi D'Eliseo e Geppino Pupella, il presidente del consiglio Marco Intravaia ed il consigliere comunale Flavio Pillitteri. Presenti oltretutto anche alcune delegazioni della Pro Loco di San Martino e dell'Associazione Commercianti, che non hanno rifiutato di concedere la propria partecipazione. 

"Una importante e prestigiosa iniziativa che ci ha permesso di conoscere ed apprezzare l'Abbazia Benedettina - ha dichiarato Marco Intravaia - ringrazio i monaci di San Martino e il Padre Abbate per l'accoglienza e la disponibilità a promuovere iniziative per il rilancio di San Martino delle Scale" . Il ricavato sarà interamente devoluto alla manutenzione straordinaria dell'Organo, perno centrale della realizzazione del Festival Organistico di Luglio rientrante nel  circuito turistico e culturale del territorio.

 

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH