A partire da stasera non si potranno conferire rifiuti organici: arriva la firma del sindaco

Il blocco degli impianti di smaltimenti impone al Comune il divieto, al fine di preservare igiene e salute pubblica

MONREALE, 23 ottobre – E' arrivata nelle ultime ore la firma del sindaco Alberto Arcidiacono sull'ordinanza che vieta, a partire da questa sera, a tutte le utenze domestiche e alle attività commerciali il conferimento dei rifiuti organici ("umido") su tutto il territorio comunale a causa della momentanea chiusura dell'impianto di compostaggio RACO srl di Belpasso. 

Date le circostanze e il temporaneo disservizio dell'impianto, ormai da qualche giorno inattivo, la ditta preposta alla raccolta dei rifiuti non potrà procedere nella sua ordinaria attività, almeno fino alla definitiva riapertura della discarica. La ditta affidataria del servizio di igiene urbana pertanto ha ritenuto opportuno emanare il provvedimento sulla base di alcuni stati di particolare criticità ed emergenza riscontrati sul territorio: la saturazione di altri impianti di stoccaggio ha, di fatto, comportato forti disagi nel servizio di raccolta dell'umido, mettendo a serio rischio le condizioni di sanità e igiene pubblica, specialmente tenendo in considerazione le condizioni climatiche fuori stagione, ancora oggi al di sopra della media, e l'intensa presenza turistica. 

La disposizione, pubblicata dall'Albo Pretorio sul sito istituzionale e diffusa mediante avvisi, prevede anche l'obbligo di osservare e far osservare le norme previste. L'amministrazione ha reso noto che eventuali violazioni saranno punite con sanzioni previste dalla legge. 

AGGIORNAMENTO: E' stato da poco ufficializzato che il servizio di raccolta riprenderà regolarmente da giorno 26 ottobre 

 

 

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH