Il Comune rinegozia i mutui con la Cassa Depositi e Prestiti

Il segretario generale Francesco Fragale :“Un notevole risparmio per le casse comunali

MONREALE, 16 ottobre – Dopo la pubblicazione del decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 settembre scorso che riguarda la rinegoziazione dei mutui di competenza del MEF, per gli enti locali, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Alberto Arcidiacono ha dato mandato di procedere alla rinegoziazione che determina una riduzione del tasso di interesse senza comportare un allungamento della durata del debito, né variazione delle condizioni o prestito, né della rispettiva delegazione di pagamento a suo tempo rilasciata.

A darne notizia sono il primo cittadino e l’assessore alle Finanze, Luigi D’Eliseo. Il segretario generale, attraverso una sua determinazione dirigenziale nella qualità di dirigente del settore finanziario, ha dato mandato all'ufficio ragioneria di porre in essere tutti gli atti al fine di rinegoziare il muto con la Cassa Depositi e Prestiti. “Il nuovo tasso - ha dichiarato il segretario generale - comporterà un'economia di spesa pari ad 6.653 semestrali, 13.000 annui. Per 5 anni da 2019 al 2023 un risparmio totale di 65.000 euro”

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH