Yves Rocher Italia cerca donne con la voglia di fare carriera nel settore della cosmesi

Parla la monrealese, Maria Anna Rusticano: “Ho cominciato per gioco, adesso sono capo area”

MONREALE, 8 ottobre – Se sei una donna "ambiziosa”, con tanta voglia di mettersi in gioco e – perché no – di imboccare una strada lavorativa che potrebbe essere quella che fa al caso tuo, un’opportunità potrebbe arrivarti della Yves Rocher Italia.

La nota azienda di cosmetica, infatti, cerca personale giovane, ma anche meno giovane, che con un carico di entusiasmo e di voglia di rimboccarsi le maniche, ambisca a diventare “agente” sul territorio. Donne in grado di destreggiarsi con competenza nel variegato mondo della bellezza femminile desiderose, se il caso, di ottenere la loro indipendenza economica.


A lanciare questa proposta lavorativa è Maria Anna Rusticano, monrealese, facente parte di questo mondo da più di vent’anni, responsabile di zona proprio della Yves Rocher Italia, azienda leader della cosmetica vegetale. Le provvigioni, principale fonte di guadagno per chi lavora in questo settore, sono buone e – chissà – se il volume d’affari dovesse diventare cospicuo, ci sarebbe pure la possibilità di racimolare discreti guadagni.
“Io ho cominciato quasi per gioco – racconta Maria Anna, parlando della sua storia – poi, pian piano ha scalato i gradini aziendali, fino a diventare capo area. La nostra – prosegue – è un’azienda meritocratica, dove chi vale e porta risultati viene premiato. Adesso cerco delle donne desiderose di mettersi in gioco e che vogliano tenersi una porta aperta verso una carriera. Interessate a questa proposta potrebbero essere ragazze che studiano, o che vogliono intraprendere un’attività lavorativa, non necessariamente giovanissime per diventare delle capogruppo”.
Il lavoro consiste nel contattare delle singole clienti o anche organizzare dei “Beauty Party” nei quali, attraverso un “percorso emozionale” si sperimentino i prodotti di bellezza. Chi fosse interessato può contattare la Rusticano sul suo profilo facebook.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna