Sono senza stipendio e protestano gli ex Pip, disagi anche al Comune di Monreale

In questi giorni gli operai del bacino manifestano davanti la sede di Palazzo dei Normanni. LE FOTO

MONREALE, 6 dicembre –Ci sono anche quelli in forza al Comune di Monreale fra i lavoratori appartenenti al bacino ex Pip che da poco meno di due settimane, ormai, si astengono dal lavoro e protestano presso l’Assemblea Regionale Siciliana.

Gli operai ex Pip, infatti, oltre a non aver ancora percepito dalle Regione lo stipendio di novembre, chiedono garanzie circa il loro passaggio all’interno del bacino Resais, particolare che darebbe loro delle garanzie di stabilizzazione che finora non hanno avuto. Fra coloro che manifestano (nei giorni scorsi la protesta si è tenuta pure davanti l’assessorato regionale alle Autonomie Locali di via Trinacria) anche molti che prestano servizio a Monreale (in forza al comune sono circa una quarantina), che hanno preso parte alle manifestazioni di questi giorni.

Inevitabili i disagi nella macchina amministrativa comunale, soprattutto per quel che riguarda i settori dove gli ex Pip sono impiegati e fra questi: la segnaletica stradale, il settore Ville e Giardini, l’Acquedotto comunale, l’Ufficio Tecnico. “Va sottolineato – affermano alcuni di loro – che qualcuno è rimasto al proprio posto di lavoro, non partecipando alla manifestazione, senza alcuna garanzia di stipendio per timore di provvedimenti disciplinari”.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna