Paletti storti, cartelli rotti e sbiaditi, la segnaletica che non funziona

Ne parla il movimento civico “Occupiamoci di Monreale”. LE FOTO

MONREALE, 30 novembre – Sono numerosi e sparsi su tutto il territorio i cartelli della segnaletica stradale in pessime condizioni che, proprio per questo, non assolvono nel migliore dei modi o affatto al lo compito. . Cartelli abbattuti, abbandonati per terra, illeggibili, lungo le vie di Monreale

Si tratte di oggetti ormai fatiscenti e ormai prossimi alla fine. Più che divieti potrebbero essere definiti "divelti" di sosta. Sono presenti, quasi ovunque per le strade centrali come pure in periferia dove molte indicazioni sono, ad esempio, coperte dalle fronde degli alberi.
La questione è sollevata dal movimento civico “Occupiamoci di Monreale” che, attraverso il proprio portavoce, Benedetto Madonia sottolinea che «la salvaguardia del cittadino, dell'utente della strada, deve essere al centro dell’attenzione dell'amministrazione, del drigente preposto, anche per affrontare una questione importante come quella della sicurezza stradale. È necessario massimizzare gli sforzi e coinvolgere tutti gli attori e i soggetti interessati nella circolazione delle nostre vie».


L’obiettivo non può e non deve essere il vantare una cartellonistica da terzo mondo, con cartelli sbiaditi, sforacchiati e illeggibili, a cui si aggiungono le strade strette e piene di buche, con i rifiuti per strada ma bisogna vantare una segnaletica che rispetti e rispecchi il decoro urbano. L'amministrazione comunale deve provvedere a rinfrescare i passaggi pedonali nel centro urbano, e manutenzionare la cartellonistica stradale con il personale comunale o in ausilio presso questo ente.
Insomma - conclude Madonia, come sempre, il quadro che ne viene fuori non dona il giusto decoro alla nostra Monreale. Un invito, poi, ai cittadini e agli automobilisti di segnalare la cartellonistica pericolante e fatiscente”.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna