Signora ci apre? Dobbiamo riconsegnarle qualcosa

Gli operatori della ditta Mirto riconsegnano un sacchetto ad una signora conferito scorrettamente

MONREALE, 6 agosto – Qualche mese fa destò scalpore il sindaco di Carini, Giovì Monteleone, che, accortosi di un conferimento “selvaggio” di una signora, non esitò a riconsegnare alla stessa quel sacchetto “galeotto”, come corpo del reato.

Il primo cittadino si presentò a casa della donna e con fare gentile le disse: “Signora questo sacchetto le appartiene, sono venuto a riportarglielo”. La donna arrossì e capì probabilmente il significato di quel suo gesto poco civile.
Una cosa simile è accaduta stamattina a Monreale, dove gli addetti della ditta Mirto hanno “amichevolmente” riportato la spazzatura alla “legittima proprietaria”, che, contravvenendo alle regole individuate dal Comune, la aveva gettata per strada, proprio dove il sacchetto non doveva stare.
“Signora, mi apre? - ha detto l’operatore – Dobbiamo consegnarle qualcosa”. Detto, fatto, il sacchetto è stato amichevolmente riconsegnato alla signora che abita in zona “Arancio”, perché venga conferito nella maniera corretta.
Per questa volta, quindi, alla signora è andata bene. Speriamo che il metodo “amichevole” funzioni. Lo speriamo soprattutto per lei, perché è chiaro che la prossima volta di amichevole ci potrà essere ben poco e alla signora una multa, non la toglierà nessuno.

Commenti  

#1 PIERA 2018-08-07 11:27
.....In paese tutti bravi , puliti e diligenti...... ma le periferie? Hanno tolto i cassonetti e i centri di raccolta sono lontani (vedi Fiumelato) e funzionano ad orari. Perché non funziona il porta a porta visto che i residenti nelle periferie pagano tanto quanto i residenti in paese?
Le periferie e le zone di campagna sono sommerse di rifiuti. C'e' puzza e schifo ovunque. Serve l'intervento dell'ufficio di igiene. E non si puo' dare solo colpa al cittadino "incivile" La raccolta non puo' funzionare con un centro di raccolta raggiungibile solo in macchina e con orari di apertura e chiusura. Non siamo tutti motorizzati! E poi volevo ricordare che la gente lavora! Il comune vuole il pagamento della Tari e la raccolta differenziata e il cittadino vuole che il comune si occupi della raccolta porta a porta e del relativo smaltimento. I doveri non appartengono solo al cittadino! Il comune dovrebbe rimborsare ai cittadini residenti nelle periferie la mancata raccolta. Stiamo arrivando al punto di doverla smaltire anche noi, facendo pero' sempre salva la Tari., tra le piu' alte, da pagare al comune. Io pago la tari, circa 700,00 l'anno, esco da casa la mattina, torno la sera, e tengo l'immondizia a casa in balcone perché non so dove poterla buttare! E ho due bambini per casa. Cosa faccio, Me la mangio? E' il caso che il comune si dia una mossa a risolvere il problema delle periferie invece di dare l'immagine di comune rispettoso del bene comune facendo multe ai residenti in paese che non fanno la differenziata!
Citazione
#2 Lino 2018-08-09 16:57
Perché non lo fa a fondo pasqualino il signore della mirto questo gesto.......
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna