Al via il procedimento che porterà al potenziamento del parco eolico “Partinico-Monreale”

In assenza di osservazioni l'impianto raggiungerà una potenza complessiva di 42,0 MW

MONREALE, 13 giugno – Con la trasmissione e la pubblicazione della specifica nota ministeriale, è stato avviato il procedimento che – in assenza di osservazioni - porterà al potenziamento del parco eolico “Partinico-Monreale”.

Ad avanzare la richiesta per le necessarie autorizzazioni ministeriali ed in particolare la  "Valutazione di Impatto Ambientale" (V.I.A) , è stata la società “Erg Wind Sicilia 4”, concessionaria degli impianti eolici attualmente in esercizio, posizionati  nella zona circostante la frazione di Grisì e in un tratto di terriotrio ricadente nel comprensorio partinicese.
L'impianto, è stato autorizzato sulla base della normativa vigente all’epoca della sua realizzazione, mediante le concessioni edilizie rilasciate dai due Comuni interessati, alla società IVPC Sicilia 4 Srl .
Il nuovo progetto prevede il potenziamento che compoerterà lo smantellamento di 19 aerogeneratori da 0,85 MW, per una potenza complessiva di 16,15 MW, e la realizzazione di un impianto eolico composto da 10 aerogeneratori per una potenza complessiva di 42 MW. Lavori che comporteranno pochi disagi , come testulamente dichiarato dalla società interessata: "I principali potenziali impatti riguardano il rumore e la produzione di rifiuti in fase di cantiere e smantellamento". 

L'opera sarà realizzata in tipologia “on-shore” le cui caratteristiche sono tipiche di impianti posizionati su località in genere distanti almeno 3 chilometri dalla più vicina costa, tipicamente su colline, alture o comunque in zone aperte e ventose. Questi impianti coprono un range di potenze prodotte molto esteso e possono essere connessi sia alla rete "pubblica" come quella dell'Enel, sia su una rete isolata per alimentare utilizzatori locali.
Il Ministero, adesso, così come prevede la normativa, ha inviato alle amministrazioni la nota per la pubblicazione sui rispettivi siti istituzionali per la consultazione e la presa visione di tutta la documentazione progettuale e consentire quindi  - a chiunque ne abbia interesse - l'eventuale produzione di osservazioni al riguardo, da inviare entro e non oltre il prossimo 29 luglio.


L'ufficio ministeriale competente per il procedimento in questione è la Divisione II- Sistemi di valutazione ambientale della Direzione generale per le valutazioni e le autorizzazioni ambientali.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna