Studio Radiologico Gargano

Viabilità, cominciato il lungo ponte di Ferragosto: i consigli dell’Anas

Notevole incremento degli automobilisti su tutte le principali strade d’Italia

ROMA, 12 agosto - Sono iniziati ieri mattina gli spostamenti locali e di lunga percorrenza alla vigilia del lungo ponte di ferragosto. Nel week end sono previsti sia trasferimenti di breve raggio verso le più vicine località di mare o montagna per chi trascorrerà lontano da casa solo il ponte ferragostano, sia quelli a lunga percorrenza. Sulla rete stradale e autostradale gestita da Anas è stato rilevato, già dalla mattinata di ieri, un incremento del numero di vacanzieri, in particolare lungo le dorsali adriatica, tirrenica e jonica e verso i confini di stato in direzione di Francia, Slovenia e Croazia.

La circolazione sarà più intensa nell’intera giornata di oggi, 12 agosto, e nella mattinata di domani 13 agosto, contrassegnate da bollino rosso. In particolare, sono attesi aumenti dei flussi veicolari sulla statale 36 "del Lago di Como e dello Spluga" in Lombardia, lungo l’itinerario E45 verso Forlì-Cesena, sulla strada statale 309 “Romea” in Veneto ed Emilia Romagna, sulla statale 20 “del Colle di Tenda”, lungo la strada statale 51 “di Alemagna” e la statale 16 “Adriatica”, sulle intere dorsali 106 “Jonica”, 18 “Tirrena Inferiore”, Aurelia in Toscana e nel Lazio, Appia nel Lazio e in Campania, sulla strada statale 585 ‘Fondo valle del Noce’, sulla A2 Autostrada del Mediterraneo, in Sicilia sulla statale 113 “Settentrionale Sicula”, lungo le autostrade A19 Palermo-Catania e A29 “Palermo-Mazara del Vallo” e, sempre in Sicilia, sulla tangenziale di Catania. Ancora, in Sardegna sulla statale 131 ‘Carlo Felice’, sulla 129 ‘Trasversale Sarda’, e sulla SS729 ‘Sassari Olbia’.
L’Anas ricorda che oggi, dalle 8 alle 22, domani, dalle 7 alle 22 e martedì 15 agosto, sempre dalle 7 alle 22, proprio per agevolare lo scorrimento, è in vigore il divieto di circolazione dei mezzi pesanti.
Anas al fine di agevolare gli spostamenti estivi ha ridotto sensibilmente i cantieri inamovibili (- 30% rispetto al 2016). Il piano esodo prevede inoltre il monitoraggio 24 ore su 24 del traffico, l’utilizzo di circa 1.100 automezzi, 1.830 telecamere, 530 pannelli a messaggio variabile e 2.500 addetti per la sorveglianza, il pronto intervento, l’assistenza ai clienti, il coordinamento delle attività tecniche e di gestione. Il monitoraggio e l’assistenza per il pronto intervento verranno gestiti dalla Sala Situazioni Nazionale (che lavora h24) e dalle 21 Sale Operative Compartimentali, tra cui quella dell’autostrada A2 “Autostrada del Mediterraneo”, dove anche quest’anno nei giorni ‘critici’ operatori della Polizia Stradale lavoreranno a fianco del personale Anas e sul cui tracciato l’Osservatorio del traffico dell’azienda ha registrato un positivo incremento del traffico di oltre il 9% rispetto al mese di giugno 2016. Un risultato importante attribuibile al completamento dei grandi lavori dell’autostrada, avvenuto lo scorso 22 dicembre, che ha restituito al Paese una autostrada percorribile tutta a tre e due corsie per senso di marcia con standard autostradali, ma anche alla grande campagna di valorizzazione dei territori attraversati dalla A2 avviata recentemente.
Tra le novità, l’app Vai che cambia veste e, oltre alle informazioni sulla viabilità certificate da Anas, include numerosi nuovi servizi: visualizzazione mappa nelle modalità roadmap, satellitare, ibrida e terrain; aggiornamenti sul traffico lungo la rete nazionale; ricezione notifiche di eventi lungo strade Anas di proprio interesse; geolocalizzazione di ospedali e farmacie con accesso diretto a navigatore Google; chiamata diretta a numeri di emergenza e Servizio Clienti Anas.

Anas ha messo a disposizione degli automobilisti tutte le informazioni sulla viabilità consultando il sito stradeanas.it alla sezione “Info viabilità/Piani interventi” (http://www.stradeanas.it/it/piani-interventi) e attraverso i canali social corporate (Facebook.com/stradeanas e due account Twitter @stradeanas e @VAIstradeanas) dedicati all’esodo. Le informazioni sul traffico saranno inoltre disponibili sul servizio VAI (Viabilità Anas Integrata) e sulla nuova APP “VAI”, scaricabile gratuitamente in “App store” e in “Play store”, sul canale istituzionale CCISS Viaggiare Informati del ministero delle Infrastrutture al quale Anas partecipa attivamente con risorse dedicate e dati sul traffico e chiamando il numero unico 800.841.148 del Servizio Clienti.

Anche quest’anno confermate le partnership con Rai Isoradio, con spazi informativi dedicati alla viabilità sulla rete Anas, e Repubblica.it, dove saranno pubblicate le notizie del sistema VAI. È stata estesa la collaborazione anche al network nazionale Radio Italia, che ha copertura su tutto il territorio nazionale, con il quale sono previsti quattro collegamenti quotidiani dedicati alla viabilità.

 

Studio Valerio

Commenti  

#1 Pino G 2017-08-16 10:18
IL Comunicato,non (farebbe )una piega!... SE:
POI! di fatto; tra il dire e il fare un mare di problematiche.. . creano difficoltà al transito in particolare ai tanti
Eterni cantieri!... E'I Tanti odiati caselli, pagamento pedaggio.
Anche qui l'Italia é fanalino di coda ( in confronto ad altri paesi Europei e non) X non avere adottato IL CONTRASSEGNO STRADALE che prevede x chi fa uso delle rete autostradale il "pagamento unico - trimestrale, semestrale annuale,così di fatto si eliminerebbero, LE LUNGHE FILE DI ATTESA....
E' spostare gli addetti ai caselli (" spesso e volentieri persone privi di cortesia e di Civica educazione )
E' occuparli in altri settori Utili...
particolarmente X LA MANUTENZIONI STRADALI SS provinciali e altri... di tutta la rete viaria Nazionale...
IN PESSIMO STATO spesso causa di incidenti avvolte mortali....

PS.Ingenuità? NO realtà!!!
( basterebbero seri ed efficaci controlli X i furbetti sprovvisti di contrassegno:
UNA BELLA MULTA SALATA, se recidivo, sanzioni ancora+Pesanti) !.... Come funziona, in altri Paesi!!!....
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna