• Prima pagina
  • Sport
  • Calcio a 5: il Monreale batte il Redentino in coppa e ora guarda alla sfida decisiva con il Bagheria

Calcio a 5: il Monreale batte il Redentino in coppa e ora guarda alla sfida decisiva con il Bagheria

7-2 il punteggio finale per i biancazzurri che ora sfideranno la capolista del campionato

MONREALE, 20 novembre – Adesso ci si giocherà tutto a Bagheria. Nella tana della capolista indiscussa del campionato di serie C1, il Monreale saprà se potrà andare avanti in coppa Italia raggiungendo lo step successivo o se, invece, la sua corsa finirà lì.

Ieri sera, contro il Redentino, nella sfida bis di quella giocata in campionato tre giorni fa, i biancazzurri hanno vinto con un punteggio largo, che va al di là di ogni più rosea aspettativa, ma che non deve trarre in inganno. Il risultato finale dice 7-2, ma il match è stato molto più equilibrato di quanto non dica il punteggio. Anche stavolta, infatti, la squadra altofontina, malgrado la secca batosta, ha dimostrato di essere una squadra fatta di ottimi giocatori, in grado di recitare un ruolo di primo piano in campionato. La partita di stasera, in pratica, è durata fino a 4-2, più o meno fino al 19’ della ripresa, poi gli altofontini, sotto nel punteggio, hanno rischiato il tutto per tutto, mettendo il quinto di movimento (il portiere Virruso lo ha fatto egregiamente), ma venendo puniti dal Monreale che ha sfruttato al meglio la riconquista della palla, dilagando nel punteggio fino al 7-2 finale.

La vittoria, come detto, regala i tre punti al Monreale e con essi la momentanea leadership nel triangolare. Il Redentino chiude la sua avventura con un solo punto al suo attivo, il Bagheria, invece, anch’esso con un punto in saccoccia, sa che potrà giocarsi la qualificazione nell’importantissimo match che giocherà al PalaDallaChiesa , proprio contro Pitarresi e compagni.
Stasera, se vogliamo dare un oscar ai migliori del Monreale, possiamo assegnarlo a Di Maria, più volte decisivo in tante occasioni ed al giovane D’Amico che, partita dopo partita, va diventando sempre più sicuro dei propri mezzi. Confortante il rientro di Carletto Hamici, dopo lo stop forzato dovuto al’infortunio, condito pure da un gol inesorabile su tiro libero.
Il primo tempo si è concluso sul punteggio di 2-1 per il Monreale, con reti di D’Amico, Palazzotto e Hamici. Nella ripresa il Monreale ha allungato con una bordata di Di Simone, prima del gol di Fuschi che accorciava le distanze. Il capolavoro tattico il Monreale lo ha compiuto con una brillantissima azione d contropiede, al termine della quale Guarino ha servito a Pitarresi un pallone sul quale c’era scritto “basta spingere”, che il capitano ha messo in rete da brevissima distanza. A quel punto, come detto, il Redentino ha tentato la carta della disperazione avanzando il portiere. Il Monreale, però, ben messo in campo, ne ha approfittato fino al 7-2 finale altre due volte da Peppe D’Amico ed una da Mirko Sorrentino. Nel finale un’espulsione per parte, fino alla agognata doccia finale.

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH