“La Buona Compagnia non si Rifiuta!”, parte oggi la campagna di comunicazione ambientale sullo smaltimento del tetra pak

È promossa dal Comune di Monreale in collaborazione con Tetra Pak Italia

MONREALE, 14 novembre - E’ stata presentata stamane in aula consiliare la campagna di comunicazione ambientale promossa dal Comune di Monreale in collaborazione con Tetra Pak Italia che prende il via oggi e si concluderà nel gennaio 2019 pronta a coinvolgere i circa 40.000 abitanti presenti nel Comune di Monreale.

Alla presentazione di questa mattina sono stati coinvolti gli studenti della V A della Scuola “Francesca Morvillo", guidati dalla vicepreside Antonella Lo Presti e dalle insegnanti Cetty Mammina e Ina Carrozza, accolti dal vicesindaco Giuseppe Cangemi assessore all’Igiene Urbana. L’obiettivo dell’iniziativa dal titolo “La Buona Compagnia non si Rifiuta! è incentivare la raccolta differenziata di carta e cartone, ricordando in particolar modo agli utenti e alle famiglie che anche le confezioni Tetra Pak® vanno raccolte con questa frazione. “Con questa iniziativa intendiamo promuovere una campagna di sensibilizzazione che parta soprattutto dai nostri studenti di tutte le scuole di ogni ordine e grado per far arrivare alle loro famiglie un messaggio diretto volto a diffondere le corrette modalità di differenziazione dei rifiuti per poter avere in futuro una maggiore qualità della vita e proteggere il nostro splendido territorio dal degrado e dai danni ambientali” – dichiarano il sindaco Piero Capizzi e l’assessore all’Igiene Urbana Giuseppe Cangemi.


“Attraverso questa campagna informative - dichiara, inoltre Lorenzo Nannariello, Responsabile Ambiente di Tetra Pak Italia -ci poniamo l’obiettivo di accrescere ulteriormente la sensibilità degli utenti per il corretto conferimento delle confezioni Tetra Pak, aumentare quindi i quantitativi di materiale avviato al riciclo e nel contempo sottrarre i rifiuti destinati allo smaltimento. Nel 2017 sono state avviate a riciclo in Italia più di 26.000 tonnellate, pari a circa un miliardo e cinquecento milioni di confezioni post consumo”.
“Quando ci si riferisce al conferimento di carta e cartone – precisa Chiara Lo Presti, presidente di Fantambiente, coordinatrice del progetto – il pensiero corre immediatamente a giornali, riviste e libri, ma questi oggetti non sono i soli a dovere essere destinati negli specifici cassonetti. Non tutti sanno, infatti, che i confezioni Tetra Pak possono essere raccolte con la carta per poi essere trasformati in nuovi prodotti di alta qualità.” Gli studenti preparati anticipatamente dalle insegnanti hanno posto delle domande all'assessore e alla presidente Lo Presti sulle modalità di conferimento e loro stessi poi hanno pure spiegato i metodi che utilizzano a scuola ed a casa. L’iniziativa prevede la distribuzione di un pieghevole informativo alle circa 23.000 utenze servite che avrà il compito di ricordare le modalità di conferimento post consumo delle confezioni Tetra Pak insieme a carta e cartone.

L’iniziativa prevede anche il coinvolgimento degli alunni frequentanti la scuola primaria di primo grado. Ad ogni alunno verrà consegnato un pieghevole informativo/didattico all’interno del quale sono presenti le istruzioni per il corretto conferimento e riciclo post consumo delle confezioni Tetra Pak® e una locandina da apporre in classe; disponibile inoltre un semplice tutorial per guidare i ragazzi alla realizzazione di un originale utensile creativo. Testimone della Campagna è infatti “Brikkino”, un contenitore del succo di frutta antropomorfo che guiderà i bambini alla scoperta delle confezioni Tetra Pak® Il progetto prevede inoltre l’attivazione di una pagina Facebook dedicata, volta a fornire in tempo reale informazioni sulla campagna e sulle attività previste
(www.facebook.com/labuonacompagnia/Monreale).Anche il Comune di Monreale ha creato un link sul sito istituzionale dove verrà pubblicato tutto il materiale grafico e informativo sulla nuova campagna di comunicazione ambientale promossa dal Comune di Monreale in collaborazione con Tetra Pak Italia.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna