Col progetto “Briciole di salute” a Monreale un’altra distribuzione di viveri

Prosegue il progetto realizzato dall’Ordine Costantiniano di San Giorgio

MONREALE, 28 giugno – Ieri, nei locali annessi alla chiesa di Maria SS degli Agonizzanti a Monreale, si è tenuta la seconda distribuzione dei presidi per la prima infanzia del progetto briciole di salute.

Il progetto, portato avanti dall’Ordine Costantiniano di San Giorgio, assiste i bambini da zero a tre anni appartenenti a famiglie disagiate segnalate dalle parrocchie di Monreale. Il delegato vicario Fabrizio Ippoliti con le volontarie Daniela Prestigiacomo, Sonia Lo Monaco e Giovanna Galli hanno distribuito pastina, latte, latte per la prima infanzia, biscotti, omogeneizzati, biberon e altri presidi che hanno accontentato circa 50 bambini assistiti dal progetto a Monreale. Il successo del progetto “Briciole di salute”, diffuso in vari comuni dell’Isola, è dovuto alla collaborazione della delegazione Sicilia dell’ordine cavalleresco con le varie Diocesi siciliane che selezionano i bambini bisognosi. “L’Ordine Costantiniano – si legge in una nota – è difensore della fede cristiana e quindi collabora con la Chiesa e il nostro Gran Priore, il cardinale Renato Raffaele Martino, è il Protodiacono del Papa. Senza questa matrice cattolica le attività costantiniane non avrebbero avuto questo successo. Un grazie a tutti i volontari che aiutano tale progetto donando presìdi. Un grazie particolare al nostro Priore di Sicilia, monsignor Michele Pennisi, che ci ha sempre aiutato e guidato da cinque anni nella realizzazione del progetto Briciole di salute nella sua Diocesi. Ogni inizio del mese – conclude la nota – non sappiamo se arriviamo a soddisfare tutti, ma la Provvidenza, che fin ora ci ha aiutato, ci continuerà ad aiutarci”.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna