Altofonte, ai non autorizzati vietato accedere nei luoghi devastati dall’incendio

Il divieto è stato ordinato dal sindaco per tutelare la privata e pubblica incolumità

ALTOFONTE, 6 settembre – Visto lo stato dei luoghi devastati dall’incendio della scorsa settimana nel territorio di Altofonte, il sindaco Angelina De Luca ha ordinato l’immediato divieto assoluto a tutti i privati cittadini, non autorizzati, di accedere nelle aree colpite dall’incendio.

In particolare il divieto riguarda Valle Malva, Moardella, Petraro, e Cozzo di Castro, che sono interessate dalle competenti autorità per i dovuti sopralluoghi, e che non sono state ancora messe in sicurezza. Il divieto viene disposto tenuto conto che tanti cittadini sportivi e curiosi accedono arbitrariamente nella zona boschiva colpita dall’incendio, e tale irresponsabile comportamento potrebbe danneggiare la privata e pubblica incolumità. Tutti coloro non autorizzati che verranno individuati nelle zone elencate verranno segnalati all’autorità giudiziaria.

 

 

Ottica Nuova Visione
Studio Valerio
Di Fulco - Macelleria