Elezioni amministrative di Altofonte, parte la corsa al toto-candidature

Alcuni nomi già in campo, altri potrebbero prendere corpo a breve

ALTOFONTE, 25 gennaio – In vista delle elezioni amministrative che nella prossima primavera porteranno al rinnovo delle cariche istituzionali cittadine, gli schieramenti politici locali cominciano ad intensificare la propria attività organizzativa, dedicandosi alla stesura dei programmi da porre all’attenzione degli elettori, alla formazione delle liste dei candidati, alla carica di consigliere comunale ed alla scelta dei rappresentati che competeranno alla carica di sindaco.

Difficile che la coalizione “Insieme per Altofonte” riproponga alla massima carica cittadina l’attuale sindaco Nino Di Matteo: al momento c’è discordanza tra le varie anime locali del PD, che è la componente più consistente dello schieramento. Nella scelta di un nuovo candidato sindaco o sulla ricandidatura, Di Matteo al momento gode solo dell’appoggio degli amministratori e pochi consiglieri comunali, ma non del benestare della storica componente di sinistra del partito, molto critica sull’operato dell’amministrazione. In questo momento si registra un timido e forse tardivo tentativo di ricucitura all’interno del partito del segretario Gaspare Pandolfo che, come dichiarato alla nostra redazione, dice che “ la discussione rimane aperta”. Gli attenti analisti della politica locale ritengono che alla fine la scelta della componente “moderata” del PD che al momento non si è pronunciata sulla linea da adottare, risulterà decisiva per le scelte finali.

Non sta a guardare l’attuale opposizione all’amministrazione Di Matteo: dopo una serie di incontri sembra più che probabile una candidatura a sindaco di Angelina De Luca. “Voci” ipotizzano la discesa in campo del capogruppo dell'opposizione, in coerenza con quello che è stato il percorso di opposizione all’attuale amministrazione, salvo decisioni inaspettate e clamorose la candidatura della De Luca potrebbe essere ufficializzata a breve. Angelina De Luca “se” competerà alla carica di sindaco, godrà dell’appoggio degli elettori dell’attuale opposizione presente nel consiglio comunale e potrebbe raccogliere gran parte del voto di protesta che ad Altofonte nelle ultime elezioni ha portato ad essere il movimento pentestellato lo schieramento con più consensi, considerato anche che al momento (salvo novità dell’ultima ora), gli attivisti locali del M5S non sembrano intenzionati a proporre un proprio candidato.

 Un’altra coalizione moderata di centro sta lavorando intensamente per proporre un candidato sindaco ed una lista di candidati consiglieri. Da settimane si sono intensificati gli incontri tra molti componenti dello schieramento “Altofonte Parco delle Idee” che nelle passate elezioni comunali ha candidato alla carica di sindaco Francesco Paolo Marfia (raccogliendo il 25,1 % dei consensi) ed Altofonte Attiva “un movimento cittadino” molto presente nei social, che da tempo si dedica alla valorizzazione del risorse artistiche e del territorio di Altofonte, che vanta tra le sue fila molti giovani.

Lo schieramento, che al momento si presenta come outsider alle prossime elezioni, potrebbe alla fine non rivelarsi tale e rappresentare la sorpresa della competizione visto che annovera tra le sue fila un mix composto da politici con esperienza decennale e giovani molto abili nella comunicazione che potrebbero portare idee fresche ed innovative. Il candidato più probabile dello schieramento sembra essere Stefano Carollo conosciuto a Altofonte come persona moderata con ideali politici di centro, fattore non trascurabile considerato che l’elettorato locale gode di una grande vocazione centrista e che anche l’apporto di consensi nelle ultime elezioni della componente centrista è stato determinante per l’elezioni delle ultime amministrazioni di centro - sinistra. Carollo è visto ad Altofonte anche come uomo del dialogo ed è molto rispettato anche dai politici degli schieramenti avversi, fattore che potrebbe farlo rappresentare il sindaco ideale per svelenire lo scontro politico che ha contraddistinto ormai da decenni la politica locale.

 La terza coalizione al momento “in corsa” nelle prossime elezioni comunali potrebbe raccogliere anche i voti dei delusi delle componenti centriste che negli ultimi anni hanno appoggiato le ultime amministrazioni comunali di centro-sinistra. Nel dialogo tra i componenti di “Altofonte Parco delle Idee” ed “Altofonte Attiva” è stata considerata, e forse ancora non tramontata, anche la candidatura a sindaco della giovane Valentina Romeo, apprezzata dai giovani che potrebbe dare un’immagine e apporto di novità allo schieramento.