Altofonte sconvolta per l’improvvisa scomparsa di ''Angioletto'' Cammuca

(foto Massimo Merulla)

Era uno dei parchitani più conosciuti e stimati

ALTOFONTE, 9 febbraio – Una tristissima notizia ha sconvolto oggi la comunità parchi tana: in ospedale, dove era ricoverato per accertamenti, improvvisamente si è spento a soli 50 anni Angelo Cammuca, conosciuto come Angioletto.

Angelo, nonostante il nomignolo, era un “gigante buono”, popolarissimo nel paese per la bontà, l’altruismo, la gentilezza ed il sorriso coinvolgente che lo distinguevano. Era l’amico di tutti, che non faceva mancare la sua presenza ed il ontributo in tutte iniziative sportive, ricreative e religiose organizzate nella cittadina. Viene ricordato anche per l’abilità nel portare, nel corso delle processioni, lo stendardo della confraternita di San Giuseppe, della quale, seguendo la tradizione di famiglia, faceva parte. Tra le centinaia di messaggi di cordoglio che sono postati nei social è arrivato anche quelle del sindaco Angelina De Luca che ha scritto “La nostra comunità è sconvolta per la perdita di un grande uomo, conosciuto da tante generazioni. Un uomo di chiesa, uno sportivo, un padre di famiglia, perché cresciuto in fretta per dare sostegno ai suoi cari. Angioletto, il suo nomignolo mai fu tanto appropriato ad una persona sempre sorridente, disponibile, altruista anche quando la vita non gli sorrideva” .
La redazione di Altofonte News, amica di Angioletto, nel dolore è vicina alla sua famiglia.

 

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH