Altofonte: un magnete sul contatore della falegnameria, arrestato 61enne palermitano

L’uomo avrebbe abbattuto i costi del 93%

ALTOFONTE, 5 luglio – I carabinieri della Stazione di Altofonte hanno tratto in arresto D. N. P., palermitano, sessantunenne, volto noto alle Forze dell’Ordine.

In particolare, i militari, coadiuvati da una squadra di tecnici verificatori dell’Enel hanno riscontrato che grazie all’apposizione di un magnete sul contatore della propria falegnameria l’uomo avrebbe falsato le registrazioni in modo da pagare solo il 7% degli effettivi consumi elettrici della propria attività.
L’autorità giudiziaria ha disposto il regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo al termine del quale ha convalidato l’arresto senza disporre alcuna misura in attesa del processo.


FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH