• Prima pagina
  • Sport
  • Il Real Trabia ci crede di più, ma alla fine decide un’autorete in peno recupero

Il Real Trabia ci crede di più, ma alla fine decide un’autorete in peno recupero

I padroni di casa si impongono per 3-2. Amarissima la conclusione della partita. LE FOTO

TERMINI IMERESE, 9 novembre – La fortuna dà, la fortuna toglie. Una massima, magari banale, ma che fotografa alla perfezione quello che è successo oggi pomeriggio al PalaConsales di Termini Imerese tra Real Trabia Bellaville e Monreale, nella partita valevole per la 7^ giornata del campionato di serie C1.

Il conto con la Dea Bendata che sembrava pendere dalla parte del Monreale, con i padroni di casa sfortunati in tre circostanze, in cui avevano colpito altrettanti pali, in un sol colpo si è capovolto andando tutto a favore del Real Trabia, proprio all’ultimo secondo dell’ultimo minuto di recupero, quando una fortuita deviazione di Totò Pitarresi, a due passi dalla propria porta, ha dato una ormai insperata vittoria ai locali, che hanno chiuso il match sul 3-2.
Uno dei tanti episodi strani del calcio, dove basta un tocco, un soffio, un nulla per cambiare l’andamento di una partita e a volte pure di un campionato.


Alla fine, però, poiché non è il caso di affidare tutto alla buona sorte, possiamo dire che ha vinto la squadra che ci ha creduto di più, che ha avuto il merito di alzare il numero dei giri e di insistere fino alla fine. Il Real Trabia, infatti, col suo atteggiamento aggressivo, fato di pressione spietata a tutto campo, ha creato più di una difficoltà alla formazione biancazzurra, che ha avuto qualche problema di troppo ad esprimere il suo solito gioco.
Il Monreale, dal canto suo, deve fare solo “mea culpa”, perché se è vero che un maledetto autogol in pieno recupero fa imprecare contro la malasorte, è pur vero che la prestazione oggi non è stata quella dei giorni migliori. E la “bacchettata” aumenta e diventa più pesante, se si pensa che in occasione dei primi due gol, in altrettante circostanze, la difesa monrealese si era fatta trovare colpevolmente impreparata, consentendo a Filippo Piazza di battere a rete con relativa facilità. Una maggiore attenzione, ne siamo certi, avrebbe reso molto più difficile la vita al giocatore di casa, che invece, ha segnato una doppietta ringraziando il Monreale per il doppio “cadeau”.
Di buono dalla trasferta termitana restano la bella prestazione di Gabriele Di Maria, bravo a dire di no ai trabiesi in tante circostanze, così come il gol d’astuzia di Giuseppe D’Amico, che aveva regalato il momentaneo 1-1 al Monreale, il bel gol al volo di Giacomo Catalano, che ha scaraventato un gran sinistro alle spalle dei portiere biancorosso Lo Piparo.
Per il resto occorrerà lavorare sodo, perché sabato al Giotti arriva il Redentino, squadra fatta da giocatori esperti, che verrà ad Aquino per rendere difficile la vita dei biancazzurri. Il Monreale però, al suo interno, ha tutti i numeri per rialzarsi da queste brutta caduta e riprendere con sicurezza il proprio passo in classifica.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna