• Prima pagina
  • Sport
  • Calcio a 5: Serie C2. L'Atletico passeggia al campo Pep di Carini: contro il Mistral finisce 8-1

Calcio a 5: Serie C2. L'Atletico passeggia al campo Pep di Carini: contro il Mistral finisce 8-1

Il dominio monrealese nella gara in trasferta confeziona una vittoria mai discussa. LE FOTO

CARINI, 19 ottobre – Ben lungi dal voler esprimere un commento che possa apparire come denigratorio, ma oggi, va detto, l'impressione che tutti i presenti hanno avuto è stata quella di assistere a una sfida tra due squadre di diversa categoria. L'Atletico gioca sul velluto, mettendo perfettamente in atto tutti gli schemi provati in settimana durante gli allenamenti, e il risultato non potrebbe essere più sonoro: 8-1 e tutti a casa.

 E' una valanga di reti rosso-blu quella che, in un pomeriggio di fuoco, si abbatte inesorabile contro la porta dei carinesi, schiantandosi fin dal primo istante di gara contro la poca opposizione difensiva proposta dalla squadra di casa. Troppi gli spazi lasciati dalla retroguardia avversaria perché i ragazzi di Davide Sorrentino non decidessero di approfittarne sin da subito. Il buon palleggio tra le linee dei difensori, i passaggi rapidi accompagnati dalle fulminee incursioni dentro l'area di rigore non tardano infatti a concedere i propri frutti: già al 17' minuto i colchoneros conducono per 3-0 grazie alle reti marcate da Costantino, Tripolini e dal capitano Salamone. Il Mistral, che molto probabilmente non si aspettava un avvio così deflagrante degli ospiti, è quasi costretto a subire a questo punto il pressing altissimo dei monrealesi e, schiacciandosi fin quasi a ridosso della propria porta, non riesce più a proporsi in avanti, rassegnandosi proprio allo scadere della prima frazione alla furia insaziabile di Ferraro che porta il risultato sul netto 5-0. 

Nella ripresa il Mistral, con la testa ancora negli spogliatoi, quasi si dimentica di essere tornato in campo, consegnando di fatto il predominio territoriale interamente nelle mani di Salamone e compagni che, dopo essersi assicurati altri tre centri (quelli di Costantino, Giammona e Ferraro, alla tripletta personale) amministrano il gioco, abbassando drasticamente il ritmo dei passaggi e addormentando intelligentemente la partita. La presenza in campo del portiere monrealese Lo Bello si rivela essere dunque una pura formalità: gli avversari non riescono praticamente mai a impegnarlo, eccetto che (va detto) sull'unica rete subita dai rossoblu, messa a segno dal capitano carinese Piscitelli. Nota di rilievo, certamente da sottolineare, aldilà della brillante prestazione, è il ritorno i campo del portiere Kevin Cangemi che, dopo un lungo periodo di assenza per problemi fisici, ha esordito con la sua nuova maglia, giocando già qualche importante minuto. 

"Ad essere sincero non mi sarei mai aspettato una differenza in campo così evidente - ha commentato nel post gara mister Sorrentino - l'abbiamo preparata alla perfezione e siamo riusciti a conquistare i tre punti"

 

 

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH