• Prima pagina
  • Sport
  • Il Monreale spazza via il Pantelleria e torna a vincere e a sorridere

Il Monreale spazza via il Pantelleria e torna a vincere e a sorridere

Facile 10-3 contro la formazione isolana, dopo la sconfitta di una settimana fa. LE FOTO

MONREALE, 1 dicembre – Dove eravamo rimasti? Eravamo rimasti ai sorrisi e agli abbracci per la vittoria contro il Palermo Futsal, la settima consecutiva. La partita di una settimana fa, quella maledetta di Alcamo, forse non è mai esistita. Perlomeno è come se non lo fosse. Nella testa del Monreale, anzi, è già alle spalle, morta e sepolta ed il cammino è ripreso.

Così come era nelle sue intenzioni, il Monreale rialza la testa dopo lo stop di una settimana fa e torna alla vittoria, mettendo tre punti in carniere in classifica. Lo fa nel migliore dei modi, al termine di una partita giocata col motore diesel, partendo piano, ma poi navigando a ottima velocità di crociera. A farne le spese il Pantelleria, che pure due settimana fa aveva fatto il corsaro in quel di Partinico, tornando a casa con tre punti preziosi in saccoccia. Stavolta, invece, di fonte ad un Monreale che nella testa aveva solo la vittoria, nulla ha potuto e dopo una partenza buona, nella quale è riuscito per due volte a passare in vantaggio, ha poi dovuto alzare bandiera bianca di fronte a Di Simone e compagni.


Il divario è apparso netto e d’altronde il punteggio di 10-3 parla chiaro. Anzi, se non fosse stato per un ottimo portiere, Francesco Rizzo, la formazione pantesca probabilmente sarebbe tornata a casa con un passivo ancor più pesante.
Tanti motivi per sorridere, quindi, per mister Buccheri che, col punteggio largamente messo in cassaforte, ha opportunamente dato spazio a chi fino ad oggi è stato impiegato di meno, premiando l’impegno di chi suda e buffa in allenamento, ma che poi al sabato non ottiene un minutaggio considerevole.
Per il Pantelleria sono andati segno Marco Policardo, Giuseppe Lo Rillo ed Emanuele Rizzo. Per due volte, tra l’altro, nei minuti iniziali, la formazione isolana era passata in vantaggio. Il Monreale, però, non si è scomposto e ,pian piano, ha imposto il suo gioco, andando a segno, soprattutto nella ripresa, quando il gap tra le due compagni è uscito fuori in tutta la sua grandezza. Quattro gol sono arrivati da un sempre positivo Guido Giambona, tre dal rientrante Gianmario Fuschi, uno ciascuno da Roberto Di Simone, Davide Ciolino ed Andrea Sarcì che ha battezzato con un gol, il suo primo in serie C1, una buona partita.


Adesso il Monreale è atteso da due difficili partite: sabato prossimo, giorno dell’Immacolata, se la vedrà a Partinico, in casa del Partinicaudace di mister Zapparata, fra due settimane, invece, farà visita al Cus Palermo nell’impianto di via Altofonte. Due match che diranno, ancora una volta, qual è la vera dimensione dei biancazzurri.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna