Fotografia, ecco i premiati del 1° concorso ‘D. L. F. Palermo’ sulle strutture ferroviarie

C’è anche il monrealese Giovanni Nicolosi

PALERMO, 18 giugno – Si è svolta, con grande partecipazione di pubblico, la manifestazione relativa alla premiazione delle fotografie vincitrici partecipanti alla 1° edizione del Concorso fotografico D.L.F. Palermo indetto dall’Associazione Dopolavoro Ferroviario Palermo.

Le tematiche affrontate riguardano il Tema “Libero” ed il Tema sulle “Strutture Ferroviarie”, con le sezioni colore e bianco/nero.
Su 280 fotografie pervenute la Giuria, composta da Vincenzo Cucco - presidente, Aldo Gerbino - scrittore/critico d’arte, Alberto Samonà - direttore responsabile Il Sicilia.it, Enzo Brai - photographer, Nino Giaramidaro - photographer, Melo Minnella - photographer, Franco Lannino - photoreporter, ne ha selezionate 70 per la mostra e fra queste quelle da premiare.
La manifestazione della premiazione è stata arricchita dalla presenza dell’attrice Clelia Cucco che ha letto i commenti critici alle fotografie premiate formulati dal professore Aldo Gerbino.
I fotografi partecipanti, professionisti e non, sono stati premiati dai membri della Giuria, ospiti della manifestazione, e dal Presidente del D.L.F. Michele Magistro.

Questi i vincitori: tema libero/colore: 1° class.“Nella Bufera” di Michele Ginevra (Caltanissetta), 2° class. “Standby” di Francesco Terranova (Bagheria), 3° class.”Agrigento:mandorlo in fiore” di Paolo Carollo (Palermo); tema libero/b-n: 1° class.”Bambina” di Antonio Ferrante (Palermo), 2° class. “Nostalgia” di Giovanni Nicolosi (Monreale) foto, 3° class. “Il tuffo” di Natale Sottile (Gangi); tema “Strutture ferroviarie” /colore: 1°class. “In attesa del treno” di Paolo Bartolone (Palermo), 2°class. “Sara” di Giovanni Gugliotta (Termini I.), 3° class. “Binario unico”di Alessandro Savarese (Cefalù); tema “Strutture ferroviarie”/b-n:1° class. “La diversa attesa” di Andrea Avellone (Bagheria), 2° class. “Il treno fantasma” di Paolo Zannelli (Palermo), 3° class. “Ci sono treni che non ripassano” di Pietro Finisguerra (Bagheria); il “Premio al Talento” è stato attribuito, quale migliore opera in senso assoluto, a “Torri e binari” di Enrico Hoffmann (Palermo).
La manifestazione della premiazione si è conclusa con un brindisi offerto dalla Cantina Todaro di San Giuseppe Jato accompagnato dalle dolcezze del Biscottificio Tumminello di Castelbuono .
Il Dopolavoro Ferroviario ringrazia i propri partner: Nettuno Multi servizi e la G.T.R. Soc.Coop.
di Costanzo Marcello, Biscottificio Tumminello di Castelbuono, la Cantina Todaro di San Giuseppe Jato, per il sostegno alla realizzazione di questo evento.
La mostra, allestita da Vincenzo Cucco, curatore dell’organizzazione,nella nella “Sala Convegni D.L.F.” Via A. Pecoraro, 2 / Stazione Palermo Notarbartolo, sarà visitabile, gratuitamente tutti i giorni, tranne sabato e domenica, dalle ore 9 alle ore 12,45 e dalle ore 16 alle ore 18,45 prorogata dal 14 al 28 giugno prossimi.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna