Dalle absidi alla villa romana di Patti Marina: operazione restauro

Si tratta della monrealese Claudia Tumminello del laboratorio Mosaici Le Absidi

MONREALE, 22 ottobre – La scorsa settimana, Claudia Tumminello, architetto e mosaicista, ha fatto ritorno a Monreale dopo una rilevante esperienza lavorativa. Chiamata dal consorzio Pragma, la mosaicista, ha avuto la possibilità di collaborare per l’opera di restauro della composizione musiva della villa romana di Patti Marina.

“Il mio compito è stato quello di allettare le tessere – spiega la monrealese – e, soprattutto, di non creare un falso storico, conservando meticolosamente l’autenticità delle scene raffigurate”.

La villa di epoca romana, risalente al IV secolo d.C., vide nuovamente la luce nell’agosto del 1973, in occasione dei lavori per la costruzione del viadotto autostradale A20, tra il promontorio di Tindari e Gioiosa Marea. Secondo alcuni studi, la villa, venne abbattuta nella seconda metà del Trecento a causa di un terribile sisma. “Si è iniziato un primo restauro, del peristilio occidentale e settentrionale. Quest’incarico di restauro, è stato il mio primo approccio con l’antico – aggiunge la mosaicista – nonostante utilizzi la vecchia tecnica di mosaico. È chiaro che, lavorare con le tessere antiche, è stata un’emozione unica” conclude.

 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna