Creditori del Comune, c’è tempo fino al 15 ottobre per presentare domanda di pagamento

Prorogato di un mese il termine individuato dai commissari

MONREALE, 15 settembre – Il termine per la presentazione della domanda di pagamento scadeva ieri, ma chi ritenesse di poter rientrare nella lista dei creditori del Comune di Monreale avrà un altro mese di tempo a disposizione e potrà presentare la propria istanza entro mezzogiorno del 15 ottobre prossimo.

La decisione è della commissione dei liquidatori che, da quando si è insediata, nello scorso mese di luglio, si è posta come primo obiettivo quello di effettuare una efficace ricognizione della situazione debitoria del Comune. L’organismo, composto da Michela Giusti, Vincenzo Salvatore Albanese e Antonino Oddo (quest’ultimo, viceprefetto, è il presidente) era stata nominata dopo che nel marzo scorso, con delibera del Consiglio comunale, per il Comune di Monreale era stato proclamato il dissesto finanziario.
Con questa ulteriore iniziativa, pertanto, i commissari decidono di prendersi un altro mese di tempo, soprattutto per dare la possibilità ad altri eventuali creditori di poter farsi avanti e reclamare al municipio ciò che avanzano o ritengono di avanzare.
Primo passo, come detto, è stato quello di capire quanti siano gli effettivi creditori, di avere piena contezza sulla situazione debitoria al 31 dicembre scorso, per quantificare l’ammontare di eventuali debiti che il comune, così come ha fatto finora, dovrà ripianare.
Nell’istanza di pagamento i richiedenti dovranno indicare le generalità, l’indirizzo, la casella di posta elettronica, la ragione e l’importo del credito vantato, il periodo fi riferimento, la documentazione necessaria all’eventuale riconoscimento, eventuali cause di prelazione ed atti interruttivi della prescrizione.
Le istanze dovranno essere inoltrare a “Commissione Straordinaria di Liquidazione del comune di Monreale Piazza Vittorio Emanuele, 8 90046 MONREALE" ovvero a mezzo posta elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo: osl.monreale@pec.it.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna