Delegazione di San Martino delle Scale, deserto il bando del Comune

D'Eliseo (Udc): "Penalizzate le fasce più deboli di popolazione" 

MONREALE, 20 settembre – Il Comune, come Totò, cerca casa. Precisamente a San Martino delle Scale, dove la delegazione comunale non ha una sede, ormai da un anno. Dal settembre del 2009, quando l’amministrazione fu costretta a cedere i locali nei quali la rappresentanza municipale era ospitata ai bambini della scuola materna, che erano ospitati presso le aule dell’Abbazia, ma che sono stati costretti a sloggiare, per consentire di effettuare i lavori di ristrutturazione dell’immobile religioso.

L'acqua di via della Repubblica è ancora sporca

L'aspetto è scuro e l'odore molto sgradevole

MONREALE, 19 settembre - Persiste, purtroppo, il problema dell’acqua sporca in via della Repubblica. Malgrado le rassicurazioni del sindaco Filippo Di Matteo, che sosteneva che nelle condutture idriche si era infiltrato soltanto un po’ di terriccio e che nel giro di poche ore il problema sarebbe stato risolto, a tutt’oggi, dai rubinetti delle case continua a fuoriuscire acqua di colore scuro e maleodorante.

Grande successo di "Nel segno di Guglielmo"

Migliaia di persone hanno assistito al corteo conclusivo

MONREALE, 19 settembre – 150 figuranti, 30 cavalli, ma soprattutto migliaia di spettatori. Sono i numeri confortanti della manifestazione conclusiva della settimana intitolata “Nel segno di Guglielmo”. Un’iniziativa fortemente voluta dalle associazioni Acav, Tema e CCN Monreale, che hanno profuso energie, per organizzare un evento, che, stando alle parole dell’amministrazione comunale, dovrebbe essere istituzionalizzato e quindi, riproposto anche negli anni futuri.

Nel segno di Guglielmo, piantato l'albero di carrubbo

Rievocato l'albero sotto il quale, secondo la leggenda, si sarebbe addormentato il re normanno

MONREALE, 17 settembre - E’ stato piantato ieri pomeriggio a piazza Guglielmo un albero di carrubo. L’iniziativa fa parte del programma di “Nel segno di Guglielmo”, manifestazione che si concluderà domenica prossima e che celebra il re normanno che fece erigere il duomo.

I consiglieri Davì e Di Verde passano al gruppo del Pd

L'ufficializzazione è avvenuta nella seduta consiliare di ieri sera

MONREALE, 17 settembre - Cambia la fisionomia della composizione dei gruppi consiliari all’interno del Consiglio comunale. Nella seduta di ieri sera Ignazio Davì e Giuseppe Di Verde hanno dichiarato il loro passaggio al gruppo del Partito Democratico. Entrambi erano stati eletti nelle fila della lista “Crescere”, che alle amministrative del 2009 aveva sostenuto la candidatura a sindaco di Toti Zuccaro. In questo modo il gruppo del PD diventa il più numeroso all’interno dell’assemblea municipale, forte di sei consiglieri.

Costituito gruppo di emergenza per monitorare il fiume Oreto

Caputo: "Il Genio civile predisporrà il progetto esecutivo per la messa in sicurezza"

MONREALE, 16 settembre – «Il Dipartimento regionale della Protezione Civile ha incaricato l’Ufficio del Genio Civile di Palermo di predisporre il progetto esecutivo per realizzare un canale per la regolazione delle acque del fiume Oreto» . A renderlo noto è il parlamentare del Pdl e vice Sindaco di Monreale, Salvino Caputo, che nei giorni scorsi con il sindaco di Altofonte, Vincenzo di Girolamo ha partecipato ad un sopralluogo, a seguito della deviazione di alcuni gabbioni che regolamentano il flusso idrico del fiume Oreto nel tratto compreso tra i due Comuni. 

Scuola Novelli, il Pd si scaglia contro l'amministrazione: è polemica

Il Consiglio di circolo, frattanto, ufficializza i turni della "Badiella" 

MONREALE, 15 settembre – Non si placa la polemica tra l’amministrazione comunale e l’opposizione sul futuro della scuola monrealese. Dopo l’annuncio dato dal sindaco Filippo Di Matteo e dal vicesindaco Salvino Caputo sul reperimento del finanziamento per effettuare i lavori di messa in sicurezza della “Novelli” e dopo il sì del Consiglio comunale, che ha approvato la devoluzione di mutui precedenti, il partito democratico ha sollevato il caso proprio della scuola elementare di via Archimede. Con un manifestato fatto affiggere lungo le strade cittadine, la polemica si è focalizzata sul presunto rifiuto da parte dell’amministrazione di un “intervento immediato e a costo zero della Protezione civile”. “Anche quest’anno i nostri bambini ne pagheranno le conseguenze” chiosa il poster che campeggia per il paese.

Maltempo: smottamento e danni a Pioppo

A piazzetta Valle Tajo quasi mezzo metro di fango

MONREALE, 11 settembre – Il nubifragio che si è abbattuto stanotte sul palermitano ha causato un grosso smottamento a Pioppo, provocando grossi allagamenti e portando detriti. Dalla montagna del bosco di Casaboli una marea di fango è scesa fino al centro abitato, riversandosi sulla strada ed invadendo pure alcune abitazioni.

Furti di energia elettrica a San Martino, un arresto e due denunce

Agli arresti è finita una donna di 40 anni 

MONREALE, 10 settembre - Per furto aggravato di energia elettrica i carabinieri della Stazione di San Martino delle Scale hanno tratto in arresto Z.N., casalinga, 40enne del luogo e denunciato in stato di libertà per lo stesso reato P.C., 41enne, e C.N. 44enne, entrambi della frazione. L’operazione va inquadrata nell’ambito dei continui servizi di controllo disposti dal Comando provinciale dei carabinieri di Palermo finalizzati al contrasto dei furti di energia elettrica

Giovedì 16 (ore 21) si riunisce il Consiglio comunale

Sono 12 i punti all'ordine del giorno della seduta

MONREALE, 10 settembre - Il presidente del Consiglio comunale, Alberto Arcidiacono ha convocato una seduta per giovedì 16 settembre alle ore 21. La decisione è arrivata dopo la convocazione della conferenza dei capigruppo. Torna a riunirsi, pertanto, l’assemblea municipale, dopo la seduta straordinaria della scorsa settimana, che era servita ad approvare la devoluzione dei mutui per finanziare i lavori di messa in sicurezza della scuola Pietro Novelli.

Presi a San Martino presunti topi d'appartamento

Ad arrestarli sono stati i militari della Stazione locale

MONREALE, 9 settembre Continua l’azione dei carabinieri della Compagnia di Monreale per il contrasto dei reati cosiddetti “predatori”, che spesso assumono rilevanza mediatica anche a livello nazionale per l’effetto negativo che hanno sulla sicurezza percepita dai cittadini.

Vasto rogo in contrada Melagranda

Tre squadre del Corpo forestale impegnate anche con un elicottero

MONREALE, 7 settembre - Un incendio di vaste proporzioni è divampato stamattina in contrada Melagranda, a poca distanza dal centro abitato. Sul posto sono intervenute tre squadre del Corpo Forestale che a partire dalle 13 circa hanno combattuto contro le fiamme, che venivano alimentate dal forte vento di scirocco.

Mafia, destinati a Monreale 240 ettari di terreno confiscato ai boss

L'immobile si trova in contrada Mirto

MONREALE, 2 settembre - Assegnati al Comune di Monreale duecentoquaranta ettari di terreno confiscati al boss di Borgetto Leonardo D'Arrigo, in contrada Mirto, con annessa cava di calcare. Ben 233 ettari saranno destinati ad attivita' agricole attraverso l'assegnazione al Consorzio Sviluppo e Legalita' con il coinvolgimento delle cooperative sociali che da anni gestiscono e valorizzano i beni confiscati ai boss di Cosa nostra.

Sette denunciati dai carabinieri nel week end

Prosegue l'azione degli uomini dell'Arma sul territorio

MONREALE, 1 settembre 2010 - È di sette denunce in stato di libertà il bilancio dell’attività dei carabinieri di Monreale dell’ultimo fine settimana. Le operazioni condotte dagli uomini dell’Arma sono state volte alla prevenzione ed alla repressione dei reati contro il patrimonio e la persona ed hanno visto coinvolti numerosi militari impegnati su tutto il territorio.

I Carabinieri di Monreale arrestano pusher partinicese

È considerato uno dei protagonisti dell'asse della droga Monreale-Partinico

MONREALE, 21 agosto 2010 - I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Monreale hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere in sostituzione dell'obbligo di dimora - emessa lo scorso 16 agosto, dal Gip presso il Tribunale di Palermo - nei confronti di  Danilo Russo, 22enne, residente Partinico, già detenuto presso il carcere dell’Ucciardone di Palermo.

Contenzioso con l'Amia, il Comune vince la causa

Nessun risarcimento da 7,5 mln di euro alla municipalizzata per l'utilizzo di Bellolampo

MONREALE, 8 settembre - Non ci sarà il maxi rimborso da 7,5 milioni di euro che l’Amia aveva chiesto al Comune di Monreale. Lo ha deciso il tribunale civile di Palermo, che ha dato ragione all’amministrazione monrealese, rigettando, di fatto, le pretese dell’azienda municipalizzata che riteneva di vantare il credito a causa dell’utilizzo della discarica di Bellolampo.

San Martino delle Scale, arrestato per abusivismo edilizio

I carabinieri: "Sul suo immobile erano già stati posti i sigilli"

MONREALE, 4 settembre - Avrebbe realizzato lavori presso un immobile nonostante questo fosse già sottoposto a sequestro. Per questo motivo i carabinieri della stazione di San Martino delle Scale, appartenente alla Compagnia di Monreale, hanno tratto in arresto Sergio Armanno, 33 disoccupato del luogo che, secondo il resoconto degli uomini dell’Arma, avrebbe proseguito la sua opera, pur essendo stato già trovato a realizzare lavori in assenza delle normali concessioni edilizie.

Tolleranza zero contro l’abbandono indiscriminato dei rifiuti

Caputo: «Una task force con Polizia Municipale e Ato per vigilare sul rispetto degli orari»

MONREALE, 1 settembre - “Chi non rispetterà gli orari di conferimento dei rifiuti sia ordinari sia differenziati o verrà scoperto ad abbandonare rifiuti ingombranti o pericolosi verrà sottoposto a multa e rischierà anche il sequestro del mezzo utilizzato per il trasporto dei rifiuti”.
A renderlo noto è salvino Caputo Presidente della Società Alto Belice Ambiente al termine della conferenza di servizio che si è svolta questa mattina nella Sala Rossa del Palazzo di Città presieduta dal Sindaco di Monreale, Filippo Di Matteo, dal Comandante la Polizia Municipale Antonio Grippi, dai funzionari comunali del servizio di igiene ambientale e dal direttore tecnico dell’ATO Santino Pellerito.

Altofonte, crollano le paratie del fiume Oreto

I residenti si sono rivolti ai sindaci di Altofonte e Monreale per provvedimenti urgenti 

ALTOFONTE, 31 agosto - «Questa mattina alcune barriere ai margini del fiume Oreto nel tratto dei confini tra i Comuni Monreale ed Altofonte, sono crollate causando una deviazione del corso delle acque creando seri pericoli per l’asse stradale e per le abitazioni circostanti». Lo rende noto Salvino Caputo, parlamentare del Pdl e Presidente della Commissione Legislativa Attività Produttive dell’ARS che dopo avere effettuato un sopralluogo questa mattina ha chiesto l’intervento immediato del genio civile di Palermo.