Altofonte, il sindaco annuncia più controlli per affrontare l’emergenza dei rientri indisciplinati

(foto Pro Loco)

“Chiedo a coloro i quali stanno raggiungendo il nostro territorio di registrarsi e mettersi in isolamento”

ALTOFONTE, 23 marzo – “Chiedo a coloro i quali stanno raggiungendo il nostro territorio di registrarsi e mettersi in isolamento. Ci saranno maggiori controlli in entrata nel nostro territorio. Non uscite da casa, limitate le uscite”.

E’ l’accorato appello, del primo cittadino di Altofonte, Angelina De Luca, lanciato nella notte scorsa a coloro, provenienti da altre regioni, che potrebbero rientrare nel territorio comunale dopo avere attraversato lo Stretto di Messina, ed a coloro che risiedono nel comune. L’appello del sindaco altofontino ha seguito quello del presidente della regione, Nello Musumeci, allarmato nella scorsa serata da segnalazioni ed immagini provenienti dallo stretto che si riferivano a code di auto, provenienti dalla Calabria, pronte a sbarcare nell’isola “Mi segnalano appena adesso che a Messina stanno sbarcando dalla Calabria molte persone non autorizzate – aveva comunicato il presidente della regione - Non è possibile e non accetto che questo accada. Ho chiesto al prefetto di intervenire immediatamente. C’è un decreto del ministro delle Infrastrutture e del ministro della Salute che lo impedisce. Pretendo che quell’ordine venga rispettato e che vengano effettuati maggiori controlli alla partenza. Il governo nazionale intervenga perché noi siciliani non siamo carne da macello”.

 

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH